Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Controversies in Genitourinary Tumors
Tumore prostata
Tumore rene

Sicurezza ed esiti clinici di Abiraterone acetato dopo Docetaxel in ottuagenari con cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione


Il carcinoma alla prostata colpisce soprattutto uomini anziani, che spesso sono fragili; le riserve fisiologiche ridotte e le molteplici comorbidità aumentano il rischio di effetti collaterali.
La disponibilità di nuovi farmaci ha migliorato la sopravvivenza globale ( OS ) dei pazienti con carcinoma della prostata resistente alla castrazione ( CRPC ), ma ha aumentato il numero di pazienti con CRPC molto anziani che ricevono farmaci antitumorali, sollevando dubbi sulla loro efficacia e sicurezza in questa popolazione.

È stata valutata la tollerabilità ad Abiraterone ( Zytiga ) in una coorte di adulti molto anziani con tumore alla prostata resistente alla castrazione metastatico ( mCRPC ) arruolati nell’Italian AA ( Abiraterone ) Named Patient Program.

Sono stati analizzati in modo retrospettivo i dati contenuti nelle cartelle cliniche di 47 pazienti con carcinoma prostatico resistente alla castrazione metastatico di età superiore a 80 anni che avevano ricevuto Abiraterone dopo Docetaxel ( Taxotere ).

E’stata calcolata la sopravvivenza globale ( OS ) e la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ).

I risultati di sicurezza e clinici sono stati analizzati anche per fasce di età ( meno di 80 anni e più di 80 anni ) e sono state calcolate le differenze di PFS e OS tra i gruppi in base alle variabili di stratificazione.

Negli uomini molto anziani, il tasso di risposta dell’antigene prostatico specifico ( PSA ) è stato del 48.9%, e la sopravvivenza libera da progressione e la sopravvivenza globale, mediane, sono state, rispettivamente, di 8 e 18 mesi.

Le differenze di tossicità tra i gruppi di età più avanzata e più giovani non sono state rilevanti.

La limitazione di questo studio era rappresentata principalmente dalla sua natura retrospettiva.

In conclusione, i dati hanno mostrato che Abiraterone è attivo e sicuro nei pazienti molto anziani e porta a risultati simili a quelli osservati nei pazienti più giovani, confermando così che Abiraterone è una opzione terapeutica gestibile per questa popolazione di pazienti. ( Xagena )

Maines F et al, Clin Genitourin Cancer 2016; 14: 48-55

Xagena_UrologiaOncologica_2016



Indietro